Vegetariani e Vegani

Per vegetariani e vegani, per chi ha fatto determinate scelte alimentari, escludendo dalla propria alimentazione la carne o tutti i prodotti di derivazione animale, il consumo di frutta e ortaggi freschi e di qualità costituisce un punto fondamentale. La freschezza però è un valore solo se frutta e verdura sono privi di residui di trattamenti, se sono stati prodotti secondo metodi naturali, senza forzature e secondo la stagionalità. Tutto questo porta a scegliere prodotti da agricoltura biologica.

Confrontando prodotti coltivati in uguali condizioni fisico-chimiche di terreno i prodotti biologici hanno dimostrato avere un contenuto più elevato di anti-ossidanti, di vitamine, un minor quantitativo di acqua, un contenuto più elevato di minerali e soprattutto la totale assenza di residui di fitofarmaci o di prodotti OGM.

Per i vegani (prodotti Vegan ok) ma anche vegetariani e chi consuma anche uova, latte e formaggi, il nostro consiglio è di sceglierle esclusivamente prodotti provenienti da allevamenti riguardo ai quali si abbia la certezza che gli animali possano razzolare o pascolare liberi e siano nutriti con mangimi naturali e di cui si conoscono personalmente i proprietari. I pesticidi contenuti nei mangimi industriali destinati alle galline possono passare in minima parte alle uova, così come i medicinali somministrati loro all’interno degli allevamenti intensivi, al fine di evitare la propagazione di malattie; per non parlare delle pessime condizioni in cui esse sono costrette a vivere all’unico scopo di produrre il maggior numero di uova possibili.

Allo stesso modo, dato il trattamento riservato agli animali all’interno degli allevamenti intensivi, con somministrazione di antibiotici e medicinali e di mangimi industriali, è lecito dubitare della qualità dei prodotti caseari ottenuti dalla lavorazione di latte che potrebbe contenere tracce di pesticidi, ormoni ed altre sostanze chimiche non propriamente benefiche.

Scegliendo quindi frutta o verdura locale certificata biologica si fa sicuramente la scelta migliore sotto diversi punti di vista, poi se questa scelta è accompagnata dalla conoscenza in prima persona dell’agricoltore e del luogo dove il prodotto viene coltivato a questi valori si unisce il piacere di una scelta consapevole, priva di manipolazioni o intermediari.